IMC, o BMI, Disturbi dell’Alimentazione e Percezione dell’Immagine Corporea

Indice di Massa Corporea (IMC o BMI, da Body Mass Index): che cos’è e cosa misura

L’Indice di Massa Corporea (IMC o BMI, da Body Mass Index) si ottiene con un semplice calcolo, che ormai conoscono quasi tutti. Si tratta di un dato biometrico che corrisponde al rapporto tra il peso e il quadrato dell’altezza. Si divide cioè il peso (supponiamo 70 kg) per l’altezza (ad esempio 1,60 mt) al quadrato (2,56). In questo caso, si otterrà un IMC pari a 27.34.

Questo indice va collocato in un’apposita tabella che restituisce la fascia di IMC/BMI, da gravemente sottopeso, a gravemente obeso, passando per la fascia normopeso. Tale informazione è molto utile da un punto di vista medico.

BMI e forma fisica
Sagome: un modo immediato per comprendere la relazione tra tabella IMC/BMI, fasce di peso e forma fisica

Read more

Share

I disturbi alimentari, il corpo e le emozioni

Nei disturbi alimentari il corpo, più ancora che in altre patologie, è centrale.

Nel disturbo alimentare il corpo viene modificato in modi estremi (dal sottopeso gravissimo all’obesità che rende invalidi) e si ammala. Chi soffre di disturbi alimentari è ossessionato dalla “cura” del corpo, ma avendone una visione distorta finisce per distruggerlo e, così facendo, distrugge se stesso.

La malattia fisica, così come quella psichica, è strettamente legata e interconnessa alla salute emozionale. E il corpo è la sede delle emozioni. Read more

Share