Gli uomini e i disturbi dell’alimentazione: un mito da sfatare

I maschi e i disturbi dell’alimentazione: stigma sociale e stereotipi obsoleti

Come sappiamo i disturbi dell’alimentazione sono molto diffusi tra le donne e, per questo, se ne parla quasi sempre al femminile. In realtà, questi disturbi, affliggono sempre più spesso anche gli uomini.
Va detto che lo stigma sociale e lo stereotipo legato all’immagine della donna “modella”, sempre magra, perfetta, esteticamente curata e in forma, si è in parte trasferito sull’uomo e che questo cambiamento risulta essere un importante fattore di rischio per i disturbi del comportamento alimentare al maschile.

depilazione_maschile""
Depilazione maschile: sempre più di moda

Una prova concreta di quanto avvenuto la si può trovare nel campo della moda maschile che, da una ventina d’anni, ha visto crescere sempre di più il proprio business e non solo riguardo all’abbigliamento. L’immagine maschile che arriva dalla passerella è quella di un uomo estremamente curato, che si concede trattamenti estetici un tempo ritenuti per sole donne e/o poco maschili, sempre in forma smagliante, depilato, attento ai particolari e ai dettagli, con un fisico scattante, muscoloso e privo di grasso. Tali standard di bellezza sono ben lontani dall’immagine maschile di qualche decennio fa.

Questo nuovo standard di bellezza maschile rimanda, in qualche modo, ad un immaginario androgino, dove i confini estetici tra corpi maschili e corpi femminili appaiono sempre più sfumati. Read more

Share

Giornata Nazionale della Psicologia

Il 10 ottobre è la Giornata Nazionale della Psicologia.
Verranno organizzati numerosi eventi gratuiti e vi saranno iniziative volte ad avvicinare il grande pubblico al lavoro degli psicologi.

Quest’anno il tema centrale sarà quello del disagio sociale

percepito con grande interesse in relazione alle “periferie”, dimenticate o trascurate. Ci riferiamo alle periferie non soltanto geografiche e di quanti si trovano fisicamente lontani dal cuore pulsante della comunità, ma soprattutto alle “periferie esistenziali”, i “luoghi lontani dell’animo”, di chi si sente emarginato dalla società, di chi è lacerato da tensioni e conflitti, di chi non riesce a far fronte alla complessità esistenziale, riscontrabile anche nel disagio di molti giovani ed adolescenti.”
(http://www.psy.it/giornatapsicologia/news/giornata-nazionale-della-psicologia-2017-periferie-esistenziali/).

Per chiunque fosse interessato, gli eventi verranno pubblicati sul sito nazionale dell’Ordine degli Psicologi (www.psy.it).

Per questa occasione ho deciso di dedicare un’intera giornata a ricevere chiunque desideri valutare se intraprendere un percorso “psy”, per la propria crescita personale, per il benessere psico-fisico, per prendersi cura di sé, per ritrovare il proprio “luogo dell’animo”.

A chi aderirà a questa iniziativa sarà riconosciuto uno scondo del 15% sull’eventuale percorso concordato. Quindi…

vi aspetto giovedì 12 ottobre per un incontro gratuito.

Read more

Share