Sette tipi di fame: cosa sono e perché è importante conoscerli

A chi non è mai capitato di mangiare pur non avendo appetito? Di avvertire un languore improvviso guardando il cibo in televisione, cucinato da famosi chef, o sollecitati da un profumo di pizza calda?

Sono molti gli stimoli sensoriali esterni o endogeni (cioè che provengono da noi) che possono far nascere l’urgenza di mangiare pur non avendo un bisogno effettivo, cioè fisiologico, di apportare calorie al nostro corpo. Vedremo, in questo articolo, i sette tipi di fame più comuni e perché è importante conoscerli.

Se lasciamo da parte il “vero” appetito, infatti, scopriremo che i motivi per cui avvertiamo il bisogno di mangiare sono di diverso ordine e tipo. Read more

Share

La Libellula: percorso di gruppo per il controllo alimentare

Il tuo rapporto con il cibo è di amore-odio e non riesci più a controllare il comportamento alimentare?

Hai mai pensato che dietro a queste problematiche ci possono essere emozioni inespresse?

Se vuoi affrontare una volta per tutte il problema, contattami. Potrai scegliere tra un percorso individuale e/o il percorso di gruppo. Il primo incontro è sempre individuale e gratuito.

Il gruppo “La Libellula” riprenderà dal 21 settembre, ogni giovedì alle 21.00, a Firenze
(zona Federiga a due passi dalla fermata della tramvia).

Se prenoti entro la fine di agosto ti verrà riconosciuto uno sconto del 15%.

I percorsi individuali possono invece iniziare in qualsiasi momento.
Prenota il tuo appuntamento: il  primo incontro è gratuito.

Per qualsiasi ulteriore informazione o per fissare  un appuntamento contattatemi:
Email info@annalisailari.it – Tel  331 3143184.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Share

Binge Eating Disorder (BED, Disturbo da Alimentazione Incontrollata): cause, sintomi, segni e trattamenti

 

Che cos’è il Binge Eating Disorder (BED)

Il Binge Eating Disorder (BED) o Sindrome da Alimentazione Incontrollata è comunemente noto come una compulsione alimentare che comporta un’iper-alimentazione, ovvero l’ingestione di quantità enormi di cibo. Durante questi episodi di iperalimentazione, vere e proprie abbuffate, i soggetti si sentono incapaci di fermarsi, perdono letteralmente il controllo.

Questi episodi di iperfagia, affinché si possa parlare di Binge eating, devono avvenire con una frequenza media di due volte a settimana e durare da almeno 6 mesi.  abbuffata

Il primo autore a parlare di BED è stato Albert Stunkard, uno psichiatra e ricercatore statunitense che, nel 1959, identificò la Sindrome delle abbuffate notturne (NES, Night Eating Syndrome, già brevemente spiegata in un altro post, vedi qui). In seguito, per identificare un comportamento alimentare con caratteristiche simili alla NES, ma senza l’aspetto legato alle ore notturne, si parlò di Binge Eating Disorder.

Il Binge Eating Disorder colpisce sia uomini che donne: inizialmente normopeso o in sovrappeso, i soggetti con BED iniziano rapidamente a prendere peso e raggiungono situazioni di obesità o di grave obesità. Questa condizione, per motivi sia fisiologici che psicologici, rinforza questo comportamento compulsivo, in un circolo vizioso costituito da perdita di controllo – abbuffate – senso di colpa e disperazione – compensazione con ulteriori abbuffate e così via. Tutto questo porta le persone a sviluppare anche sintomi correlati riconducibili ad emozioni negative, senso di colpa e vergogna, stati ansiosi e depressione. Read more

Share